Sette buoni motivi per viaggiare da soli… e due motivi per non farlo


A molti è capitato di dover viaggiare da soli ma ad alcuni di noi capita quasi sempre perché, come sapete, porta diversi vantaggi soprattutto in certi periodi dell’anno. Conosco molte persone che si sono ritrovate a partire da sole perché “abbandonate” all’ultimo minuto dal gruppo con cui viaggiavano e altre che sono state lasciate dal fidanzato o dalla fidanzata pochi giorni prima di un viaggio programmato da mesi.

Personalmente, ho scoperto questo modo di viaggiare più o meno quando la maggior parte dei miei amici ha iniziato a sposarsi e a mettere su famiglia. I grandi gruppi itineranti si sfaldarono lentamente e nei piccoli gruppi rimasti non c’era più l’armonia del passato. Inoltre mi sono reso conto che non potevo certo programmare di viaggiare con le famiglie dei miei amici che erano diventati genitori (cosa che è successa ma in modalità “zio” e del tutto accettabile).

Ma in questi anni di puro delirio, incontri casuali, viaggi programmati la sera prima di partire e totale spensieratezza, ho scoperto che anche il viaggio in solitaria ha un gran numero di vantaggi che quando sei in troppi non puoi avere. Ovviamente c’è anche qualche lato negativo, ma se la vita fosse perfetta non passeremo così tanto tempo a cercare di migliorarci.

Bene! Andiamo…

  1. La prima cosa buona che mi viene in mente quando penso a viaggiare da soli è l’idea di poter programmare tutto in assoluta libertà. La bassissima stagione è ormai la mia alta stagione e questo mi permette di risparmiare, viaggiare di più e non dover insistere troppo per avere le vacanze quando non c’è nessun altro in vacanza.
  2. Seconda cosa: quando si viaggia da soli non si è quasi mai soli. Questo significa che puoi scegliere i tuoi compagni di viaggio in qualsiasi momento . Ho percorso migliaia di chilometri e, soprattutto su autobus internazionali e treni notturni, ho incontrato decine di persone. Il viaggio lento è il modo migliore per incontrare nuove persone. A volte si parla per qualche ora, altre ci si ferma a mangiare assieme, altre ancora si sosta nella stessa città. Negli ostelli invece ho condiviso giorni e notti con sconosciuti e cambiato i miei programmi di viaggio perché stavo bene con i miei nuovi amici. Se fossi stato con un gruppo di viaggiatori non sarebbe stato possibile , credo.
  3. Quando viaggi da solo e sei partito senza un piano o addirittura una prenotazione, è sicuramente più facile trovare un posto dove dormire da solo. Se si esclude l’alta stagione, dove può capitare di trovare tutto pieno, la matematica ci insegna che un letto libero in ostello è più facile da trovare che tre o cinque. In ogni caso ho un bellissimo ricordo di un viaggio nella fredda e piovosa Scozia dove, in caso di emergenza, ho soggiornato una notte in un container vicino al porto di Aberdeen e un’altra fuori dalla stazione di Glasgow durante le ore in cui è rimasta chiusa . Ma, anche in quelle poche ore di freddo e incertezza, mi è capitato di incontrare le persone più pazze che abbia mai conosciuto in tutta la mia vita!
  4. Quando viaggi da solo puoi decidere in quali casini metterti
Photo by Inzmam Khan on Pexels.com

5. Una cosa che ho notato nei “viaggi di gruppo”, ma anche quando ero molto giovane, è la grande differenza che le persone hanno in termini di abitudini.
Svegliarsi la mattina, per esempio:
c’è chi alle 7 già corre in spiaggia o fa colazione e chi non vuole alzarsi dal letto prima delle 11.

Sì, hai ragione, ho dimenticato quelli che alle 5 del mattino (o di sera) sono già in giro. Non si sa se sono già svegli o se non si sono mai addormentati (ma poco importa).
Ora,
o ci si divide in piccoli gruppi con tempi simili, oppure la vita solitaria è la soluzione ideale per programmare le giornate in perfetta sintonia con se stessi e non dover mai aspettare o farsi attendere da nessuno.

6. Quando viaggi da solo puoi scegliere come avvelenarti al meglio durante la giornata: fast food, ristoranti, street food o supermercati sono tutti a tua discrezione. Non esistono fidanzati/e o amici salutisti che possano consigliarti o proteggerti dalle scelte sbagliate

7.Viaggiare da soli ti insegna a cavartela senza l’aiuto degli altri e senza l’aiuto di mamma e papà… Quando sei solo e in un paese lontano devi imparare a cavartela, almeno per le piccole cose, senza l’appoggio di nessuno .
Si, vero… è successo che abbia dovuto chiamare i miei genitori o la banca perché avevo dei problemi, ma per il resto non c’è nessuno che venga ad aiutarti se ti perdi in mezzo al nulla nel cuore della notte. … forse …

Sarei un bugiardo se dicessi che viaggiare da soli è sempre perfetto. Il primo grande svantaggio è che in coppia o in gruppi più numerosi si spende meno (se la persona che è con voi è disposta a dividere equamente le spese!).
Viaggiare da soli comporta costi sostenibili se si viaggia con i mezzi pubblici e si dorme in ostello, in campeggio o, come a volte è successo, sui treni notturni o sugli autobus e, altre, anche su qualche divano a casa di qualcuno. Ma quando cresci (o invecchi) le tue esigenze cambiano e inizi ad andare in hotel, noleggiare auto e tutte queste cose. Quando porti con te una macchina fotografica e un’attrezzatura che vale tanti soldi devi spendere un po’ di più ed essere in due ha un vantaggio

Il secondo “svantaggio” del viaggio in solitaria è probabilmente il cosiddetto “tempo morto”. Personalmente ho imparato a riempirli con tante attività che ho creato negli anni ma, ricordo di aver visto tante persone ed io stesso annoiarmi per ore a fine giornata o aspettare di uscire la sera perché non hai qualcuno con cui condividere il tuo tempo.

2 responses to “Sette buoni motivi per viaggiare da soli… e due motivi per non farlo”

  1. Bel post, molto interessante! Mi piace trovare in giro post per viaggiatori e viaggiatrici solitarie! Io ho un blog dedicato proprio a questo! Un altro lato negativo del viaggiare da sole? So che è molto prosaico ma quando sei nelle stazioni o in aeroporto ti devi portare in bagno tutto, borse, trolley e giacche! Ecco, in quei casi una compagna di viaggio fa comodo! 😀

%d bloggers like this: