7 attività da fare completamente gratis in viaggio ( che non fareste mai a casa)

L’idea di viaggiare ci dà quasi sempre quella bella sensazione di libertà che spesso ci fa perdere tanti freni inibitori che nella vita di tutti i giorni ci bloccano.
Fare cose stupide o goderci un po’di più la vita diventa quasi naturale viaggiando.
Avete mai fatto caso a quante cose possiamo fare e imparare, senza per questo dover spendere un euro di più mentre viaggiamo?

1. Imparare una lingua nuova
Ragazzi asiatici in cerca di consigli di viaggio nella città di Bangkok

Dal momento in cui ci addentra in una cultura nuova, spesso ci ritrova col doversi confrontare con una lingua nuova, abitudini e usanze diverse.
Può capitare di dover chiedere solo informazioni a un signore anziano che non parla inglese in uno sperduto villaggio.
O magari d sentiamo il bisogno di conversare con qualcuno che che non parla 4 lingue come noi! E mentre i giorni passano impariamo, impariamo, impariamo…

2. Dormire in aeroporto e in stazione senza sembrare dei clochard
passeggero dell’aereo stanco chee dorme sulla sedia nella sala di transito del terminal dell’aeroporto, in attesa del prossimo orario dell’airport terminl

Viaggiare è un’attività piuttosto stancante e impegnativa che richiede il giusto riposo.
Sarà capitato a molti di addormentarsi sugli aerei, sui treni e su molti altri mezzi pubblici ma, ad altrettanti, sarà capitato di doversi fermare per molte ore ( anche di notte) per aspettare una coincidenza in aeroporto o in stazione.
Volete mettere l’emozione di risvegliarsi all’alba col fischio di un treno o il rombo del primo aereo che decolla?

3. Partecipare a tutti gli eventi gratuti
group of people raise their hands on stadium
Foto di Josh Sorenson su Pexels.com

Quando siamo in viaggio tendiamo a percepire il luogo che stiamo visitando come l’unica o l’ultima occasione in cui potremo passare da lì.
Ogni evento, occasione, opportunità che si presenta deve assolutamente essere presa o potrebbe non capitare mai più.
Per questo motivo molti sentono la necessità di partecipare a tutto.
A partire dal concerto gratuito, fino al festival, passando per il torneo di golf, fino alla sfilata di moda di beneficienza e molto altro ancora.

4. Innamorarsi
Immagine di Capri23auto da Pixabay

Quando si viaggia può capitare di tutto. Anche di innamorarsi di qualcuno o del luogo che si sta visitando da decidere di volercisi fermare per sempre!
Ci sono tante storie di viaggiatori o viaggiatrici che si sono fermati/e in una città o in un paese dopo aver trovato l’amore della vita o semplicemente perchè si sono erano identificati/e perfettamente nel posto in cui stavano viaggiando.
Del resto, secondo un proverbio tibetano la nostra casa è dove siamo felici….

5.Perdere tempo
young male friends playing shell game in pub on saint patricks day
Foto di RODNAE Productions su Pexels.com

Quando siamo in viaggio i ritmi asfissianti della vita di tutti i giorni vanno a farsi friggere per qualche giorno e, sebbene resti qualche piccola scadenza da rispettare, possiamo gestire la maggior quantità di tempo libero conquistato a nostro uso e consumo.
Ci sono tante attività salutari e gratuite per cui non troviamo mai il tempo a casa, ma che nei giorni in cui viaggiamo abbiamo finalmente modo di fare: camminare tanto, uscire di più la sera, stare con le persone care più tempo, giocare ( anche se siamo adulti), dormire di più e sprecare un po’ tempo perchè tanto ne abbiamo in abbondanza!

6. Dormire a casa di sconosciuti
tired faceless men sleeping in camp tent
Foto di Kamaji Ogino su Pexels.com

Puà capitare che qualcuno ti offra ospitalità vedendo che sei solo /a in una grande città. O magari sei proprio tu a cercare un “divano” su qualche sito web specializzato in ospitalità.
Nei miei primissimi due viaggi a Londra e Parigi cominciai a parlare con due diversi signori che mi offrirono un letto nella loro casa. Quella di Parigi era piuttosto umile piccola, mentre in quella di Londra grande e con altre persone.
Capitò anche con una ragazza ad Amsterdam ma non sembrava molto “affidabile” e rifiutai l’invito.
Poi , tramite siti web diversi, ho dormito gratis a Riga, Tallin, Amburgo e in Norvegia.
Farsi ospitare non significa solo dormire gratis, ma avere la possibilità di conoscere qualcuno del luogo che potrà mostrarti la sua città meglio di chiunque altro.

7. Fare piccole sciocchezze senza la paura di essere riconosciuti da qualcuno
woman holding newspaper while burning
Foto di Produtora Midtrack su Pexels.com

Vivete in un piccolo paese o in un particolare contesto nel quale vi sentite troppo “osservati” o giudicati?
Fuggire ogni tanto in un luogo lontano è l’occasione per fare quello che si vuole ( senza esagerare e nel rispetto di tutti) senza essere discriminati a priori.
Chissà che non vi venga voglia compiere qualche bel gesto per gli altri ogni tanto?

%d bloggers like this: