Segreti e tradizioni della cucina greca

Non posso mentire. La prima volta che ho messo piede in Grecia è stato amore a “prima vista”.
Il mare, il sole i paesaggi e la cucina greca, cavolo!
Quante volte vi è capitato di mangiare meglio che a casa mentre siete in viaggio?
La cucina greca ha qualche piccolo segreto e tanti gustosi prodotti che proverò a raccontare in questo articolo…

Scoprirete i quattro segreti base sedendovi in un qualsiasi ristorante greco e forse vi innamorerete anche voi:

I segreti

  • Ingredienti freschi di buona qualità;
  • uso corretto di aromi e spezie;
  • olio di oliva greco ( non stupitevi se girando le isole greche vi ritroverete in mezzo a milioni di uliveti profumati)
  • semplicità

L’alimentazione greca è inoltre famosa e riconosciuta in tutto il mondo per gli effetti positivi che genera nei confronti della salute umana. Diversi studi scentifici hanno dimostrato che un’alimentazione equilibrata di questo tipo produce effetti positivi su bellezza, longevità e salute delle persone.
Non è un caso che gli appetitosi e gustosi piatti greci siano per lo più frutto di antiche ricette di alta qualità ma comunque semplici e originali.

I formaggi greci

feta GNTO photo FBaltazis

Se la feta è conosciuta in tutti il mondo e non ha bisogno di presentazioni perchè accompagna tanti piatti greci, forse non sapete che quasi ogni isola o località può vantare un suo formaggio locale.
Ci sono formaggi, bianchi, morbidi e cremosi, come l’anthotyro, il manouri, il galotyri dell’Epiro, lo xinomyzithra di Creta e il katiki di Domokos.
Se invece preferite i formaggi più duri a pasta gialla, quelli che fanno per voi sono il kaseri ( Macedonia e Tessaglia), il kefalograviera ( Dodoni), metsovone ( Metsovo), graviera ( Creta, Tinos e Naxos), formaella ( Arachova), karathaki ( Lemnos), San Michali ( Syros), Ladotyri ( Lesbo), Kefalotyri e altri ancora.

L’olio di oliva

Image by Galina Afanaseva from Pixabay

L’ulivo fu un dono della dea greca Atena alla capitale e, da allora l’olio di oliva è utilizzato in Grecia per per diversi scopi: in medicina, cosmetica e soprattutto per l’alimentazione.
Tra i tanti negozi di souvenir greci , ce ne sono diversi che vendono prodotti creati a base di olio di oliva. Se siete amanti del genere, non esitate a fermarmi e cercare.
Se invece amate l’olio di oliva come prodotto alimentare, considerate che nel Peloponneso, a Creta , sull’isola di Lesbo e in Grecia centrale potreste trovare ottimi prodotti. Ma considerata la quantità di ulivi in giro per la Grecia e le isole, non credo avrete mai difficoltà a trovare ottimo olio di oliva, ovunque vi troviate.

Pesce fresco e carne

Prasonisi Beach

La Grecia vive a stretto contatto con il mare e, con essa, anche la sua gente e la sua deliziosa cucina.
Un piatto tipico isolano è la kakavia, una gustosa zuppa di pesce che un tempo i pescatori preparavano con i piccoli pesci appena pescati.
Il pesce può essere servito come antipasto (meze) alla griglia fritto o lessato.
Ostriche, cozze, ricci, gamberi, polpi sono tra i tanti gustosi “doni” del mare che potete gustare nelle taverne greche. I pesci più grandi, invece, vengono cotti al forno o alla griglia.

Sulla terraferma o nelle aree montuose si possono gustare piatti di carne, principalmente di agnello, maiale o capra. Piatti tradizionali cucinati con pasta fatta in casa, tortini di carne dell’Epiro, tenera carne di capretto cucinata lentamente in casseruola o spezzatino di coniglio con cipolle.

Souvlaki e gyros con pita ( il morbito pane a fette greco) sono famosi cibi da strada ( o da piatto più economico) che quasi tutti conoscono. Le combinazioni culinare in questo caso sono moltissime. Si può arrotolare la carne dentro il pane o assaporarla nel piatto con contorno di insalata e patatine fritte..
E’ ugualmente delizioso. A voi la scelta.


I vini

Athens Wine @GNTO/K Kouzouni

I vini greci occupano un’importanza notevole nel contesto internazionale delle bevande alcoliche. Antiche tradizioni si uniscono a moderne tecniche di produzione che danno vita a vini che nel corso degli anni sono stati premiati con diversi riconoscimenti.

Tra i vini bianchi si possono trovare l’assyrtiko, il moscofilero, l’athiri, lo zitsa dell’Epiro, il roditis, il robola di Cefalonia, il savatiano dell’Attica e il vilana di Creta.
Se preferite i vini rossi potete invece optare per l’agiorgitiko di Nemea, lo xinomavro, il mantilaria e lo kotsifali di Creta tra i tanti.
Se cercate vini da dessert provate senza esitare il movrodaphne, un vino dolce de Patrasso e Cefalonia, il Visanto di Santorini, il dolce moscato di Lemnos oppore il Liatiko e il Romeiko, due vini varietali di Creta.

Ouzo

Ouzo, Olive and sardines @GNTO/F. Baltatzis

L’ouzo è un famosissimo alcolico greco aromatizato all’anice. Accompagna i frutti di mare o le specialità salate ( mezedes) in riva al mare. assicuratevi sempre che sia servito con cubetti di ghiaccio e un po’ di acqua fredda, che servono a donargli un po’ di colore biancastro e a intensificarne il gusto.
Le migliori distillerie di Ouzo si trovano sulle isole greche settentrionali, in Tessaglia a Chios e Lesbo.
Lo Tsikoudia e lo Tsipouro sono alcolici distillati in modo simile all’ouzo. Potete provare il primo nei locali e nelle distillerie di Creta, il secondo nella Tessaglia e nell’Epiro

Miele e dolci al cucchiaio

Honey @GNTO/F.Baltatzis

Un tempo il miele era utilizzato come dolcificante di base per i piatti degli antichi greci. Oggi, come allora, ne sono molto apprezzati il valore nutizionale e le proprietà medicinali. La tradizione vuole anche che nei matrimoni greci venga servito agli sposi un cucchiaio di miele in segno di buona fortuna della nuova vita comune.

Il miele assume gusti differenti in base alla regione in cui viene “raccolto”. Potete assaggiare il miele di timo nelle zone montuose del paese, quello di pino dell’Eubea, il miele di abete del monte Olimpo, il miele aromatico di agrumi dell’Epiro, il miele di castagno del monte Athos, così come il miele di quercia e di erica proveniente da varie regioni montuose del paese.

Per quanto riguarda i dolci al cucchiaio potete provare quelli a base di frutta, fiori e verdure.
In Grecia troverete dolci alle arance saporite, al pomelo e rosa nel Peloponneso, mele e noci sul Monte Pelio, agrumi e arancia amara nell’Epiro, pomodorini a Santorini e Kos, pistacchio sull’isola Egina, olive verdi, uva e uva passa a Creta, kumquat a Corfù e melanzane a Lenidion nel Peloponneso.
I dolci al cucchiaio sono serviti con un bicchiere di acqua fresca e, siccome non contengono grassi, sono un’ottima alternativa salutare a tanti altri dolci e paste senza che si creino in voi inutili rimorsi…
Senza per questo rinunciare al gusto.

Fonte e foto: visitgreece