La magia del Natale a Tallinn

Lo so. Guardando l’immagine di copertina di Tallinn e del suo mercatino di Natale nel centro storico, verrebbe voglia di correre in aeroporto e partire immediatamente! Almeno per godersi l’aria fresca, la neve dell’Estonia e le atmosfere della sua capitale.

Ricordo un Natale a Tallinn qualche anno fa. Una città davvero speciale e particolare: Il silenzio assoluto di alcune vie rotto solo dallo “scrocchiare” della neve sotto gli scarponi che si alterna alle strade più affollate di altre zone del centro. Tallinn ha un fascino tutto particolare che vi rapirà, soprattutto nel periodo natalizio, quando luci, neve e colori rendono ancora più incantato questo luogo già magico.

L’ albero di Natale

Si narra che il primo albero di Natale di Tallinn sia stato portato in città addirittura nel 1441 dalla Confraternita delle Teste nere. Se tale fatto corrispondesse a verità, l’albero di Natale di Tallinn sarebbe il primo albero di Natale ad essere stato collocato nella piazza di in una cittadina europea.
L’evento divenne di grande interesse per affari e per la nobiltà, tanto da attirare, durante ‘installazione dell’albero di Natale del 1711, Pietro il Grande, il Grande imperatore di Russia.

Ogni anno in Estonia si tiene un concorso per decretare l’abete più bello che andrà in piazza del Municipio a Tallinn durante le feste natalizie.
Qui verrà ricoperto da luci e addobbi prodotte dalla fabbrica Adam Decolight di Rapla, in Estonia, che crea luci per l’albero ma anche per strade, aeroporti e centri commercali in tutto il mondo.

I mercatini di Natale

Lo potete vedere dalla foto aerea della copertina ma, i mercatini di Natale di Tallinn sono un vero e proprio splendore. Tutto attorno all’albero di Natale nella piazza del Municipio del centro medioevale ci sono le casette di legno con tanti sapori e profumi della capitale estone.
Se vi capitasse di incontrare Babbo Natale in viaggio verso sud, non stupitevi troppo.
Chissà che non si fermi da queste parti a far riposare le renne!


Fonte e foto: Visit Estonia

The magic of Christmas in Tallinn

I know it. Looking at the cover image of Tallinn and its Christmas market in the Old Town, one would want to run to the airport and leave immediately! At least to enjoy the fresh air, the snow of Estonia and the atmosphere of its capital.

I remember a Christmas in Tallinn a few years ago. A truly special and particular city: The absolute silence of some streets broken only by the “cracking” of the snow under the boots that alternates with the more crowded streets of other areas of the center. Tallinn has a very special charm that will captivate you, especially during the Christmas period, when lights, snow and colors make this already magical place even more enchanted.

The Christmas tree

It is said that the first Tallinn Christmas tree was brought to the city as far back as 1441 by the Brotherhood of the Blackheads. If this were true, the Tallinn Christmas tree would be the first Christmas tree to be placed on the square in a European town. The event became of great interest for business and the nobility, so much so that during the installation of the Christmas tree of 1711, Peter the Great, the Great Emperor of Russia, was attracted.

Every year in Estonia there is a competition to decide the most beautiful fir that will go to Town Hall Square in Tallinn during the Christmas holidays. Here it will be covered with lights and decorations produced by the Adam Decolight factory in Rapla, Estonia, which creates lights for the tree but also for roads, airports and shopping centers all over the world.

The Christmas markets

You can see it from the aerial photo of the cover but, the Tallinn Christmas markets are a real splendor. All around the Christmas tree in the town hall square of the medieval center are the wooden houses with many flavors and aromas of the Estonian capital.
If you happen to run into Santa on his way south, don’t be too surprised. Who knows he doesn’t stop around here to let the reindeer rest!


Source and cover photo: Visit Estonia

Estonia: luoghi immersi nella natura lontano dalle mete turistiche

L’Estonia è ricoperta per la metà del suo territorio da foreste e può contare circa 2000 tra isole e isolette. Tutto questo ne fa una meta ideale per escursioni e cammminate immerse nella natura. L’autunno è una stagione perfetta per i colori che può regalare, ma è ottima perchè “apre la strada” all’inverno, il periodo dell’anno più affascinante quando si viaggia in Estonia.

Il mare estone
Saarema Sõrve lighthouse at sunset
by Peter Aleksandrov from Shutterstock

Vilsandi è una remota isoletta a 2 chilometri da Saarema. Se il livello dell’acqua è basso è possibile attraversare il tratto di mare a piedi ma, c’è chi preferisce prendere una canoa e godersi il mare con questo mezzo più “asciutto”.
Vilsandi è una riserva naturale con sentieri e foreste di ginepri in abbondanza. Troverete modo di camminare ed esplorare. Se poi amate il mare, qui a volontà!

Anche la Penisola di Harilaid è un buon punto per trovare sentieri poco battuti dal grande turismo di massa. C’è un sentiero escursionistico che attraversa tutta l’isola e porta fino al faro. I più fortunati avranno anche occasione di avvistare qualche foca!

Harilaid Lighthouse
By Artenex from Shutterstock

Il faro di Harilaid ha una caratteristica unica: è sommerso in parte dal mare. Col tempo e i “movimenti” della terra il faro, che è stato costruito sulla spiaggia, ora si trova in mezzo al mare.

Angoli remoti della natura estone
Paesaggio estivo di Konnu-Suursoo Bog in Korvemaa, Estonia.
by Elvin Heinla from Shutterstock

Le zone paludose e le aree umide sono i gioielli della natura estone. Infiniti sentieri di legno attraversano le foreste e, in inverno è possibile noleggiare le racchette da neve per esplorare queste vie tra il meraviglioso paesaggio imbiancato.
Kõnnu Suursoo vicino alla palude di Viru, la palude di Muraka, Laeva e Meenikunno sono opzioni più remote se amate i luoghi lontano da tutto dove camminare tra la natura.

Bici, campeggio e raccolta bacche
Paludi di Viru nel parco nazionale di Lahemaa in autunno
by Candy 1812 from Adobe stock

Un altro modo per vivere l’Estonia in tutta tranquillità è quello di spostarsi in bici. Si può prendere un treno e spostarsi da una fermata all’altra per poi esplorare un determinato luogo in bici.
Alcune opzioni interessanti possono essere quelle di andare da Orava a Viljandi o da Taevaskoda a Kiviõli sul lago Peipsi oppure a Saaremaa, Hiiumaa, Muhu, tutte isole ideali per essere esplorate in bici.

Gli amanti della raccolta di bacche, frutti di bosco o funghi, possono trovare tra le foreste estoni “pane per i loro denti”. Qui si possono trovare il mirtillo selvatico nordico, il mirtillo rossola fragola selvatica, il lampone selvatico e il camemoro. Ci sono anche funghi ma i posti migliori vengono tenuti segreti dai locali, perciò cercate di accontentarvi di quello che trovate.

Fonte: Visitestonia

Foto: Visitestonia, Shutterstock, e Adobe foto

Estonia: Places surrounded by nature away from tourist destinations

Estonia is covered for half of its territory by forests and can count about 2,000 islands and islets. All this makes it an ideal destination for excursions and walks immersed in nature. Autumn is a perfect season for the colors it can offer, but it is excellent because it “opens the way” to winter, the most fascinating time of year when traveling to Estonia.

The Estonian sea
Saarema Sõrve lighthouse at sunset
by Peter Aleksandrov from Shutterstock

Vilsandi is a remote islet 2 kilometers from Saarema. If the water level is low it is possible to cross the stretch of sea on foot, but there are those who prefer to take a canoe and enjoy the sea with this “drier” vehicle. Vilsandi is a nature reserve with trails and juniper forests in abundance. You will find ways to walk and explore. And if you love the sea, there is plenty of it here!

The Harilaid Peninsula is also a good spot to find off-the-beaten-path paths for mass tourism. There is a hiking trail that crosses the whole island and leads up to the lighthouse. The lucky ones will also have the opportunity to spot some seals!

Harilaid Lighthouse
By Artenex from Shutterstock

The Harilaid lighthouse has a unique feature: it is partially submerged by the sea. With time and the “movements” of the earth, the lighthouse, which was once built on the beach, now stands in the middle of the sea.

Remote corners of Estonian nature
Summer landscape of Konnu-Suursoo Bog in Korvemaa, Estonia.
by Elvin Heinla from Shutterstock

Wetlands are the jewels of Estonian nature. Endless wooden paths cross the forests and, in winter, it is possible to rent snowshoes to explore these routes among the wonderful whitewashed landscape.
Kõnnu Suursoo near Viru Marsh, Muraka Marsh, Laeva and Meenikunno are more remote options if you love places away from it all to walk among nature.

Bike, camping and berry picking
Viru Bog in Lahemaa National Park in autumn
by Candy 1812 from Adobe stock

Another way to experience Estonia in peace is to travel by bike. You can take a train and move from one stop to another and then explore a certain place by bike. Some interesting options can be those of going from Orava to Viljandi or from Taevaskoda to Kiviõli on Lake Peipsi or Saaremaa, Hiiumaa, Muhu, all ideal islands to be explored by bike.

Lovers of picking berries, berries or mushrooms can find “bread for their teeth” in the Estonian forests. Here you can find the Nordic wild blueberry, lingonberry, lingonberry, wild strawberry, wild raspberry and cloudberry. There are also mushrooms but the best places are kept secret by the locals, so try to settle for what you find.

Source: Visitestonia

Photos: Visitestonia, Shutterstock and Adobe foto