L’isola del Principe Edoardo: un viaggio tra fari, novelle, buon cibo e spiagge

L’isola del Principe Edoardo è la provincia più piccola del Canada e conta solo 150.000 abitanti.
Nonostante ciò l’isola conta un milione e mezzo di turisti l’anno.
Sull’isola ci sono 90 spiagge, tutte particolari e diverse tra loro: a nord potete trovare spiagge bianche con dune , a sud spiagge di sabbia rossa con scogliere.
L’isola del Principe Edoardo conta ben 52 fari di cui 38 ancora attivi.

Anna dai capelli rossi

Credit: ©Tourism PEI / John Sylvester

Questo luogo unico è anche la patria della famosa orfana Anna dai capelli rossi, un romanzo tradotto in 18 lingue, nonché serie televisiva.
Sebbene fittizia, Anna dai capelli rossi è molto reale nei cuori e nelle menti degli isolani e dei fans.
Ci sono attrazioni in tutta l’isola dedicate ad Anna e alla sua autrice, Lucy Maud Montgomery.

Potete visitare il Museo di Anna dai capelli rossi a Park Corner, poi fare un salto a Lower Bedeque per visitare la scuola dove insegnava. Potete quasi immaginare Anna che colpisce Gilbert in testa con una lavagna! Sentite l’influenza che quest’isola ha avuto su Lucy Maud Montgomery e capirete perché Anna era così incantata dalla vita qui. Intrecciate anche voi le
vostre trecce e venite a esplorare la terra di Anna.

Se poi avete voglia di immergervi nella ricca storia che spiega come Anna sia
diventata un tale fenomeno, dovete anche passare dalla vita di Lucy Maud Montgomery. È nata sulla costa settentrionale dell’isola del Principe Edoardo nel 1874 e cresciuta a Cavendish dai nonni. Fu qui che scrisse il suo romanzo più famoso, Anna dai capelli rossi.
Si può visitare l suo luogo di nascita, dove si è sposata,dove ha insegnato, e scoprire come è stata ispirata dall’Isola del Principe Edoardo per creare il suo romanzo.

Green Gables Museum aereal view

Parks Canada ha recentemente completato una riabilitazione completa
del sito a Green Gables, che include un nuovo centro visitatori con una sala
espositiva, un negozio di articoli da regalo e una caffetteria, nonché elementi
interpretativi aggiornati.

Esperienze culinarie

Credit: ©Tourism PEI / Stephen Harris

l’Isola del Principe Edoardo produce alcuni dei prodotti alimentari più ricercati al mondo. Si possono usare i metodi tradizionali Mi’kmaq, preparando il bannock e cuocendolo sotto la sabbia. Oppure potete raccogliere le vongole sulla spiaggia e cuocerle a fuoco vivo.

Island Flavours Culinary Bootcamp Culinary Institute of Canada

Scoprite perché questa esperienza culinaria è stata nominata,da Destination Canada, come una delle esperienze distintive del Canada! Lo chef vi condurrà in un delizioso viaggio culinario attraverso la generosità locali: crostacei, manzo, maiale e, naturalmente, patate locali.
I prodotti locali verranno utilizzati per creare un menu saporito che includerà cose come cucinare un’aragosta come un isolano, incorporare la frutta di stagione nelle ricette e gustare tutte le verdure di stagione.

Itinerari e cammini


Image by JFGagnonPhoto from shutterstock

Lanciato nell’autunno 2021, TheIsland Walk è un percorso a piedi di 700 km che si snoda intorno all’isola. Ci vogliono circa 32 giorni per completarlo (20-25 chilometri al giorno) ed è stato ispirato ad altri famosi Cammini in giro per il mondo.
Ci sono molte opportunità per completare la passeggiata dell’isola in sezioni e trascorrere più tempo esplorando determinate aree che potrebbero
attrarvi maggiormente. Il sentiero vi porterà lungo l’oceano, attraverso strade sterrate rosse, spiagge e tranquille strade secondarie lungo il perimetro esterno dell’isola, con un mix di sezioni interne e costiere.

Il percorso si intreccia attraverso le due principali città dell’isola del Principe Edoardo, Charlottetown, Summerside e anche attraverso molte piccole comunità in tutta l’isola – un ampio cerchio che consente ai camminatori di terminare la passeggiata da dove hanno iniziato.

Sentiero della confederazione

Il sentiero da punta a punta dell’isola si sviluppa su linee ferroviarie abbandonate e porta nelle zone umide e boschi di latifoglie, attraverso pittoreschi villaggi e lungo fiumi scintillanti. Non c’è modo migliore per esplorare la bellezza naturale dell’isola del principe Edoardo che fare escursioni o andare in bicicletta lungo i sentieri.

Strade costiere panoramiche

I tre sentieri panoramici dell’Isola del Principe Edoardo sono un modo perfetto per esplorare l’isola. Con oltre 45 porti sparsi in tutta la costa frastagliata, pesca, borghi, fari, negozi di antiquariato e ristoranti che servono il cibo più fresco della deliziosa cucina isolana, ci saranno sempre delle ragioni per fermarsi ed esplorare qualcosa di nuovo. Da non perdere i villaggi da favola di Victoria, Cavendish, Georgetown, Souris, o Tignish.

Il Confederation bridge

Confederation Bridge
Adobe stock photo

Il Confederation bridge è una meraviglia dell’ingegneria lunga 12 km circa che collega l’isola alla terraferma. È il ponte più lungo del mondo che in inverno attraversa acque ghiacciate.

Isola di Fehmarn: tra piste ciclabili, spiagge, natura e tanto sole

Con 2200 ore di sole l’anno l’isola di Fehrmarn, non è solo una delle zone più soleggiate della Germania, ma è anche la terza isola più grande del Paese.
Fehmarn conta 300 chilometri di piste ciclabili panoramiche.
Da sentieri rocciosi piatti lungo il mare fino a prati e campi aperti, che si accendono di un giallo brillante durante la stagione della fioritura della colza in primavera.
Kiters e surfisti amano l’isola grazie alle buone condizioni del vento e alle infrastrutture.
Ogni anno decine di migliaia di uccelli migratori riposano nelle quattro riserve naturali di Fehmarn.

Informazioni sull’isola
St. Peter's Church in Landkirken, Fehmarn
SSt. Peter’s Church in Landkirken

Il nome dell’isola risale a “fe mer“, in slavo “in riva al mare”. Gli abitanti chiamano la loro isola “Crust” per via della forma ricorda la crosta del pane.
Fehmarn si trova tra la baia di Kiel e la baia di Meclemburgo nel Mar Baltico.
Staberhuk è il punto più orientale e Marienleuchte il punto più a nord-est dello Schleswig-Holstein.
Fehmarn conta 12.552 abitanti (al 31 dicembre 2016), di cui circa 6.000 vivono a Burg.
Dal 1 gennaio 2003 l’intera isola è diventata la città di Fehmarn (dalla fusione delle comunità rurali di Bannesdorf, Landkirchen e Westfehmarn).
Assieme a Burg, Landkirchen e Petersdorf sono considerate le località principali di Fehmarn.

Come arrivare: Il Fehmarnsund Bridge
Image by Marabu from Pixabay

Fehmarn è raggiungibile tramite la stazione dei traghetti di Puttgarden in regionale o trasporto ferroviario internazionale a lunga percorrenza sulla “Vogelfluglinie“, collegamento di trasporto diretto tra Copenaghen e Amburgo.
Dal 1963 Fehmarn è collegata alla terraferma tramite il Ponte Fehmarnsund (noto anche come “hanger”).
Il 31 luglio 2010 è stata aperta la nuova stazione Fehmarn-Burg.
In pratica potete raggiungere Fehmarn prendendo un regionale da Amburgo a Lubecca poi cambiare prendendo un altro regionale in direzione Puttarden, e con questo scendere comodamente a Fehmarn-Burg.
Gli automobilisti possono raggiungere l’isola sul “Vogelfluglinie” attraverso la rotta europea 47.
A Neujellingsdorf si trova l’aerodromo Fehmarn-Neujellingsdorf.

Cosa fare a Fehmarn
Image by Ronile from Pixabay

Fehmarn conta 78 Km di coste suddivisi in 20 tipi diversi di spiagge:

  • A Sud ci sono le spiagge più bianche e sabbiose dell’isola
  • Est: costa scoscesa
  • Nord: dune con laghi interni
  • Ovest: prevalentemente spiagge naturali
  • lastre piatte di roccia a ovest e nord dell’isola

4 riserve naturali:

  • pianure del nord dei laghi (accessibili)
  • Wallnau (Riserva di uccelli acquatici NABU Wallnau)
  • Grüner Brink (accessibile)
  • Krummsteert / Sulsdorfer Wiek (Krummsteert non accessibile)
Sport
Kitesur at Fehmarn
Image by Olle August from Pixabay

Fehmarn è conosciuta per gli Sport d’acqua con 17 aree intorno all’isola per il kite-surf.
I marinai possono navigare in 5 porti turistici con una buona infrastruttura nautica. Grazie alla sua posizione geografica e condizioni del vento, ai marinai piace usare Fehmarn come scalo ideale per un viaggio sicuro e tranquillo senza virate complicate.
Il Mare del Sud danese nella baia dello Schleswig-Holstein, nel Meclemburgo-Vorpommern o in altri paesi vicini al Mar Baltico sono facili da raggiungere ed esplorati da Fehmarn in barca a vela.
Immersioni, pesca, escursionismo, corsa, camminata, bicicletta (300 km di piste ciclabili segnalate) e l’equitazione sono popolari sull’isola.
Altre attività sportive includono: arrampicata artificiale, Adventure Golf Fehmarn, Golf Park Fehmarn con un Campo da golf a 18 buche e la Piscina a Onde coperta “Feh Mare”.

Musei
  • Ernst Ludwig Kirchner : Mostre dell’Associazione Ernst Ludwig Kirchner con
    Prove del lavoro artistico di Kirchner su Fehmarn comprese le riproduzioni dei suoi quadri più noti nella loro dimensione originale, fotografie storiche, riproduzioni di taccuini e dati biografici.
    www.kirchnervereinfehmarn.de
  • Galileo World of Knowledge: in questo museo interattivo di 3.200 metri quadrati potete esplorare i mondi tematici “Tecnologia ed Energia” e “Terra e La vita” .
    www.galileo-fehmarn.de
  • Museo sottomarino di Fehmarn: i visitatori possono sperimentare la vita in uno spazio ristretto durante una visita al sottomarino U11 e scoprire la mostra sulla Flotta sottomarina tedesca del dopoguerra.
    www.ostsee-u-boot.de
  • Mühlenmuseum Jachen Flünk: Il mulino “Jachen Flünk” è il mulino a vento più antico dello Schleswig- Holstein. È ancora pienamente operativo ed è aperto al pubblico come Museo frantoio e agricolo.
  • Lifesaving Museum Fehmarn: Mostra sulla storia e la tecnologia del salvataggio di persone in mare con documenti video e audio, modelli di nave, informazioni sulla Società tedesca per il salvataggio del naufrago.
    www.seenotrettungsmuseum-fehmarn.de
  • Esperimento oscuro: con una maschera per gli occhi e il bastone da cieco potete sperimentare la passeggiata nel bosco o un acquisto al supermercato.
    www.dunkelexperiment.de


Eventi
Thies Rätzke photo

Alcuni dei festival ed eventi più importanti sono:

  • il Surf-Festival: Il Surf-Festival di Fehmarn inizia a maggio e dà il via alla principale stagione degli sport acquatici. Da non perdere, all’interno dell’evento stesso, una delle più grandi fiere outdoor per atleti di surf e SUP, dove molti nuovi prodotti possono essere testati gratuitamente.
    www.surffestival.de
  • Il Bulli Festival di mezza estate ( VW Bus): Un po’ nostalgi, l’atmosfera da surf degli anni ’60 al Bulli Festival di mezza estate (VW Bus), che si tiene a giugno a South Beach. Un’alta densità di veicoli T1 e T2 nel campo sulla spiaggia a cui si aggiunge un variegato programma di supporto con BULLI-Bar, la via dello shopping Sunset BULLIvard e spettacoli dal vivo sul palco.
    http://www.midsummerfestival.de/
  • La Festa della Fioritura della colza: un festival di tre giorni con tanta musica dal vivo, balli e spettacoli. I visitatori possono festeggiare e passeggiare tra numerose bancarelle che offrono un mix di specialità di Fehmarn di artigianato locale.
    Il momento clou è l’incoronazione della Rapsblütenkönigin (Regina del fiore di colza), che è celebrato sabato durante un ballo della regina con fuochi d’artificio, seguiti da una sfilata colorata domenica tra le strade di Petersdorf.
    La nuova regina rappresenterà Fehmarn per un anno a livello nazionale in varie occasioni.
    Per questo motivo, molte ragazze vengono a Fehrman per partecipare al Festival della fioritura della colza.
    “Rapsi”, una miscela di succo d’arancia, miele di colza e liquori è una bevanda gialla che potrete gustare al festival.

  • Il Festival del vino: In un’atmosfera accogliente, intenditori di vino e produttori di vino di varie zone di coltivazione tedesche si incontrano per vivere un divertente weekend intorno al tema del vino. Potrete degustare direttamente a cielo aperto vari vini. Prelibatezze culinarie, consigli di esperti e musica dal vivo quotidiana garantiscono il meglio nell’intrattenimento.
  • Il festival della musica dello Schleswig-Holstein: I concerti dello Schleswig-Holstein Music Festival sono diventati una solida tradizione a Fehmarn e sono tra i momenti salienti più amati dell’anno. Artisti rinomati offrono un piacere d’ascolto di prima classe all’Hof Johannisberg.
  • Dal 2003, ogni anno, l’ultimo mercoledì di agosto, , a Petersdorf si svolge Festival del Kröpel, dove tutto ruota intorno al Kröpel.
    la confederazione delle “donne di campagna” della parte occidentale di Fehmarn cuoce la specialità dell’isola direttamente in loco, in modo che nell’aria si senta il profumo di 1.500 “Kröpel”. Durante il festival vengono presentati musica dal vivo e piccole bancarelle di artigianato come gioielli in argento e pietra, lavorazione del legno, moda danese o cuscini di colza. Divertimenti per bambini con giochi di abilità, ruota della fortuna ecc, lo rendono attraente anche per i bambini.
  • Mercatino di Natale di Fehmarn, Marketplace Burg: Le bancarelle decorate con cura presentano una vasta gamma di delizie culinarie e attraenti regali di Natale. Circa 100 alberi di Natale e luci festose inondano la piazza del mercato di una luce scintillante e creare un’atmosfera natalizia. Un programma vario con spettacoli dal vivo assicura che grandi e piccini non si annoieranno.

    Maggiori info su su: https://www.fehmarn.de/en/events
Gastronomia locale
Fish sandwiches in the port of Orth
Dirk Moeller photo

A Fehmarn potrete scegliere tra una grande selezione gastronomica, da regionale a internazionale con una cucina fatta ricca di specialità regionali di pesce del Baltico appena pescato e numerosi caffè (fattoriali) con torte fantastiche.

Grigliate sul porto
Barbecue area at the marina in Burgtiefe
Thies Rätzke photo

Pontile, vino, tramonto….
Griglie moderne e bei posti a sedere vi aspettano nel porto turistico di Burgtiefe! In una delle le più belle aree barbecue l’isola!
Mentre le salsicce sfrigolano, rilassatevi e godetevi il ​​porticciolo guardando il mare e le barche. Che siate un gruppo o una coppia, sul lungomare sarà sempre una griglia con stile!

Griglia XXL a Wulfen, costa scoscesa: Sole, rumore del mare, fascino della scogliera, spiaggia, Prato, odore di carbone, vista sul Fehmarn-sund brücke … Da provare!
Da Pasqua a ottobre può esser particolarmente bello passare un giorno qui.
La vista sul mare è davvero splendida.
La grande griglia è perfetta per Gruppi.
I servizi igienici sono direttamente in loco.
la griglia è disponibile con un supplemento di € 20 compresa la pulizia presso Georg Muhl,
Tel. 04371 6758,
email: info@fewo-muhl.de

Dove mangiare pesce

Se siete a Fehmarn dovete provare assolutamente i panini di pesce e, perché no, anche qualche location unica dove gustare il pesce del mar Baltico:

Pane, torte e molto altro

Börke è una panetteria di Fehmarn da cui dovete assolutamente passare se volete provare qualche delizia per la vostra colazione o anche solo per gustare qualcosa di dolce.
Pane al miele di colza, marmellata fatta in casa, Torte sfiziose, biscotti sono solo alcune delle specialità che potete trovare qui
https://www.inselbaeckerei-boerke.de/

Dove dormire a Fehmarn
Thies Rätzke photo

Gli alloggi per i turisti sull’isola di Fehmarn sono così suddivisi:

  • il 50% sono appartamenti e case vacanza,
  • 34% campeggio,
  • 10% alberghi e locande,
  • il restante 4% è destinato a pensioni, case di ricreazione/formazione, ostelli della gioventù/rifugi e prevenzione/ cliniche di riabilitazione.
  • C’è 1 hotel a 4 stelle.
  • Fehmarn ha circa 14.534 posti letto, di cui 1.600 sono letti d’albergo.
  • 17 campeggi sull’isola offrono un totale di circa 6.000 piazzole e oltre 18.000 posti letto.

Con 17 campeggi direttamente sulla costa, Fehmarn è una destinazione popolare per i campeggiatori, che significa che l’isola accoglie numerosi ospiti abituali ogni anno, ma continua a farlo per deliziare i nuovi ospiti.
Dai grandi campeggi con tante emozionanti attività per il tempo libero ai piccoli campeggi per famiglie, Fehmarn offre scelta di camper e piazzole per ogni ospite.
A chi preferisce un po’ più di comodità e non vuole fare a meno del proprio bagno o di una cucina completamente attrezzata, la mobile-home è la soluzione perfetta e può essere affittata in molti campeggi.
Quest’anno quattro dei 17 campeggi sono stati premiati con 5 stelle dall’ADAC: Camping- und Ferienpark Wulfener Hals, Inselcamp Fehmarn, Camping Miramar e Camping Strukkamphuk.
Secondo alcuni rigidi criteri imposti dall’ADAC è stato possibile raggiungere tale obiettivo e ottenere il riconoscimento.

Le piste ciclabili
Thies Rätzke photo

Tanto sole, un clima mite e un complesso piatto e uniforme, Fehmarn è un’ottima meta per ciclisti.
Circa 300 chilometri di piste ciclabili segnalate si estendono in tutta l’isola e la costa. Si alternano spiagge naturali, laghi interni e scogliere lungo i 78 chilometri di costa. Nell’entroterra dell’isola la strada conduce attraverso villaggi, prati e campi, che si accendono di un giallo brillante durante la stagione della fioritura della colza in primavera.
Siete tutti invitati ad acquistare una speciale mappa del tour con cinque percorsi designati al turista ufficio informazioni.
Potete scegliere ad esempio il “tour della chiesa”, il “tour del porto” o il “Sundbrückentour”.
A seconda della direzione del vento e delle vostre condizioni potete affrontare i tour a destra o a sinistra e iniziarlo in qualsiasi momento.
La cosiddetta “Ostküstenpromenade” tra Staberdorf e Klausdorf è una delle piste ciclabili più panoramiche di Fehmarn: la pista ciclabile corre con una vista libera sul Mar Baltico direttamente sopra la costa scoscesa.
Molto apprezzati sono anche i percorsi segnalati della “Ciclabile del Mar Baltico” e del “Mönchsweg”. Per una sosta si consigliano i cinque porticcioli turistici, così come la visita a uno dei cinque “agriturismo cafè”, che sono in parte collegati ad un negozio di fattoria. Splendidi panorami sono forniti dai cosiddetti “divani da campo“, panche di legno curve, presenti in molti luoghi dell’isola. Sulla costa scoscesa tra Katharinenhof e Staberdorf a est di Fehmarn, il divano da campo può anche essere ruotato di 360 gradi.
Una destinazione popolare tra i ciclisti è il faro più alto di Fehmarn “Flugge”.
I 162 gradini portano ad una vista a 370° a 37 metri. Nelle vicinanze troverete il “NABU Wasservogelreservat Wallnau”, una riserva per gli uccelli acquatici. Dalle capanne di osservazione si possono osservare specie migratorie di uccelli di mare.
Per le e-bike è disponibile un’ampia rete di “stazioni di ricarica”. Sull’isola l’assistenza è fornita da due negozi di noleggio biciclette locali che offrono pronto soccorso e supporto per eventuali guasti.

Le riserve naturali e la fauna selvatica

Grazie alla loro ricca offerta di cibo e alla loro favorevole posizione, le quattro riserve naturali Grüner Brink, Wallnau, Krummsteert e Northern Lakeland sono un’attrativa per gli uccelli migratori su Fehmarn.
Decine di migliaia di loro si recano in questi luoghi ogni anno nel loro viaggio tra i luoghi di riproduzione e le loro “abitazioni” invernali, usando l’isola tedesca – a seconda la stagione e la direzione del volo – come un ponte verso il nord o il sud. Il posto migliore per l’osservazione degli uccelli è presso la riserva di uccelli acquatici NABU Wallnau, una delle aree ecologicamente più preziose della Germania settentrionale.
Inosservati dagli uccelli si può godere di una vista spettacolare da capanne di osservazione appositamente costruite in queste zone.
E’ possibile osservare specie di uccelli molto rari da una torre di osservazione alta dieci metri. Vale la pena visitarla tra metà aprile e metà maggio, quando gli uccelli migratori si mostrano durante il corteggiamento.
Informazioni dettagliate su specie di uccelli e rotte di volo sono fornite presso il quartiere fieristico.
Soprattutto per i bambini, la mostra del percorso tattile è un’esperienza. Scalzi e bendati, loro possono farsi strada tra coni e legni di abete rosso, toccare “cose” in luoghi nascosti e annusare piante come lavanda e rosmarino. I dipendenti della riserva degli uccelli acquatici guidano le persone attraverso i giardini e il bistrot che offre deliziosi piatti biologici.

Accessibile ai visitatori è anche il Grüner Brink di 134 ettari sulla costa settentrionale di Fehmarn. La striscia di terra lunga 2,5 chilometri e larga fino a 180 metri tra la diga e il Mar Baltico che si è formata dalla costruzione della diga nel 1872 ed è stata sottoposta a conservazione dal 1938. Le condizioni di flusso alterate hanno portato a quest’area, dove si sono formati piccoli laghi interni che successivamente si sono prosciugati.
Al giorno d’oggi solo le acque salate del Mar Baltico sfociano in questi piccoli laghi interni durante le forti inondazioni. In un anno si contano fino a 170 specie di uccelli intorno al “Grüner Brink”.
A sud-ovest di “Grüner Brink” troverete la più grande riserva naturale di Fehmarn, che con 751 ettari è la più grande dell’East Holstein.

Image by Peter Krötz from Pixabay



Il “Nord Lakeland” è protetto solo dal 29 agosto 2014, il che la rende la più giovane delle quattro aree protette del isola.
Comprende principalmente tratti costieri e le adiacenti zone pianeggianti con laghi, canneti, paludi salate e prati ampiamente utilizzati. Molte specie animali e vegetali in via di estinzione come il rospo crocifisso, il tarabuso, il fraticello, la sterna comune, cavolo di mare costiero, broncio da spiaggia e il cardo selvatico sono originari di questa zona.
Ci sono diversi percorsi attraverso la riserva naturale, ad esempio, a est di Markelsdorfer Huk (Fehmarn nordoccidentale) per raggiungere i campeggi vicini con ristoranti e le zone balneari non comprese nel riserva naturale. Vicino al Markelsdorfer Huk c’è un’altra piattaforma di osservazione.

Il Krummsteert si trova sulla punta sud-occidentale del isola di Fehmarn.
Fa parte della riserva naturale Krummsteert – Sulsdorfer Wiek, che copre circa 395 ettari ed esiste dal 1980.
È diviso in quattro diversi ecosistemi: il Krummsteert, il Sulsdorfer Wiek, un’antica baia marina situata alle spalle la diga, il Ramskamp con saline e stagni salmastri nonché aree acquatiche del Mare Baltico.
Dalla piattaforma del visitatore del faro Flügge di 37 metri, la vista si apre sull’intero Nehrungshaken. Il sentiero da Orth al faro passa davanti al Sulsdorfer Wiek, il canneto di Ramskamp e gli stagni di Flügger.
Le schede informative forniscono informazioni sull’allevamento e sugli uccelli migratori. Particolarmente protetto è il minuscolo isolotto di Kolhof situato nel Burger Lake (Burgtiefe), che funge anche da allevamento terreno per numerosi uccelli nel parte meridionale di Fehmarn.


Le spiagge
Image by Stephan Becker from Pixabay

Le spiagge di Burgtiefe e Wulfener Hals sono le più meridionali e con la sabbia più bianca dell’isola.
In questo tratto la costa è particolarmente pianeggiante con le migliori condizioni per costruire castelli di sabbia o cercare conchiglie. Lo stesso vale per Grüner Brink a nel nord di Fehmarn.
A Bojendorf c’è un servizio completo disponibile per l’affitto di sdraio, un chiosco e strutture per lo sport e il tempo libero. La posizione unica del porto turistico di Burgtiefe è un popolare punto di partenza per viaggi sul Mar Baltico. A pochi passi si trova la spiaggia sud di sabbia fine, considerata il centro turistico dell’isola di Fehmarn. C’è anche la piscina con onde avventurose FehMare con un’ampia gamma di servizi termali.

Tutte le info su Fehmarn potete trovarle su: https://www.fehmarn.de/

10 cose da fare a Leuven, la piccola grande città belga.

Leuven offre tutto ciò che si può desiderare da un’accogliente ‘città a misura d’uomo che dia la sensazione di trovarsi una metropoli. Scoprire le tracce del storia, godendo dell’atmosfera creativa e culturale, la vivacità dell’università e dei suoi studenti, la vasta gamma di caffè, ristoranti e negozi.
Leuven respira tradizione e innovazione. La città è facile da scoprire a piedi attraverso il centro urbano compatto. Tutto è raggiungibile a piedi.
In 10 punti essenziali, quello che potete fare per scoprire la piccola grande città sita nel cuore del Belgio.

  • Salite sulla torre della biblioteca universitaria: Salendo le scale, troverete una mostra fotografica in cui è esposto il turbolento passato di questo edificio. In cima c’è il balcone che offre un panorama impressionante su Leuven.
    Godetevi la vista!
    E non perdete la Great Reading Room.
  • Visitate la chiesa di San Pietro per ammirarne la bellezza ed i capolavori siti al suo interno: L’Ultima Cena è un gioiello di Dieric Bouts. E’ ancora nel posto in cui è stato originariamente dipinto. Questo capolavoro e altre opere d’arte si possono ammirare gratuitamente nella chiesa.
Dieric Bouts, the last supper in St. Peter's Church
L’ultima cena di Dieric Bouts
Foto Shutterstock
  • Scoprite Groot Begijnhof, il borgo medievale della città: riconosciuto come patrimonio mondiale dell’UNESCO, Groot Begijnhof è un labirinto di stradine, cortili, monasteri e case costruite in arenaria tradizionale nel XIII secolo.
  • Bevete una birra all’Oude Markt, il bar più lungo d’Europa: Oude Mark è probabilmente il luogo d’incontro più popolare della città. La piazza ospita molti bar e ristoranti che offrono le migliori birre belghe… Tutte da provare, ovviamente!
  • Contate le statue dei personaggi famosi del Municipio: L’icona di Leuven è il municipio, uno dei più famosi municipi gotici nel mondo “scolpito” con scene bibliche. Una vera ‘Hall of Fame’ con 236 immagini di personaggi storici che adorna l’esterno dell’edificio.
Town hall Leuven, Belgium
Municipio di Leuven, foto Shutterstock
  • Visitate la più antica università cattolica d’Europa: Potete passeggiare i college storici di KU Leuven passando poi per la University Hall, originariamente la sala della città. Anche il Teatro Anatomico, l’Orto Botanico e Il castello di Arenberg fanno parte della ricca storia universitaria di Leuven.
  • Scoprite la città natale della Stella Artois: Partecipate al tour interattivo del birrificio Stella Artois. Scoprite tutto, dalla sala della birra alle linee di riempimento in piena azione. Buttatevi nel mondo della produzione della birra e godetevi una bevanda rinfrescante direttamente dalla fonte dopo il tour.
  • Scoprite Leuven in bici: Leuven è la città del ciclismo per eccellenza. In realtà non è necessario usare i mezzi pubblici, perché in bicicletta si arriva ovunque. La bicicletta è anche un modo piacevole e veloce per esplorare la città, proprio come un vero cittadino di Leuven.
Bikers in Leuven, Belgium
Photo by Tobias Cornille on Unsplash
  • Rilassarsi nel parco dell’Abbazia: Questa bellissima abbazia è uno dei monasteri meglio conservati del Belgio. Gli edifici, i cancelli, la chiesa, il mulino ad acqua, il fienile e un orto recintato sono rimasti praticamente invariati dal 17° secolo. Un’oasi di pace appena fuori dal centro cittadino.
  • Visitate M Leuven , il museo d’arte per gli appassionati d’arte: M Leuven ospita una collezione di pezzi antichi e contemporanei d’arte. La cultura visiva del presente e del passato collocate in un arredamento impressionante. L’edificio del museo è stato progettato dall’architetto belga Stéphane Bee.

7 magici luoghi irlandesi per fuggire dallo stress

L’Irlanda ha risorse da vendere. Tutti la immaginiamo come l’isola verde dove sono nati molti musicisti di successo o dove possiamo trovare una delle birre più buone e conosciute al mondo ( la Guinness). Irlanda significa anche paesaggi spettacolari o città famose come Dublino, Galway, Belfast, Cork, solo per citarne alcune.

Ma l’Irlanda è anche un posto tranquillo e rilassante dove staccare da tutto e dimenticare lo stress e i piccoli problemi. Quali sono questi posti? Eccone qui alcuni:

1.Devenish Island

Foto di Chris Hill ©Tourism Ireland

La contea di Fermanagh pullula di fiumi, laghi e isole lacustri. A Lough Erne si trova Devenish Island, che ospita uno dei siti monastici più importanti dell’Irlanda del Nord.
Fondato da San Molaise nel VI secolo, comprende i ruderi dell’abbazia, una torre circolare e le mura dell’oratorio. L’isola è raggiungibile in barca da Enniskillen: con un breve viaggio troverete la tranquillità e la bellezza incontaminata di un luogo idilliaco senza tempo.

2. Rathlin Island

Foto diJoshua McMichael da Tourism Ireland

Si trova al largo della Causeway Coastal Route ed è il punto più settentrionale dell’Irlanda del Nord. Questa remota isola è costellata di intriganti relitti ed è anche un paradiso per gli uccelli marini. In primavera e in estate quest’isola è popolata da migliaia di uccelli, tra cui le simpaticissime pulcinelle di mare che vengono qui a deporre le uova. Le compagnie di traghetti offrono un servizio regolare per l’isola da Ballycastle.

3. Strangford Lough, Antrim

Foto di Brian Morrison da Tourism Northern Ireland

A sud di Belfast è uno dei posti più belli d’Irlanda. Circondata da dolci colline, questa zona riconosciuta come “Area di straordinaria bellezza naturale”, è una delle più ricche di biodiversità d’Europa con oltre 2.000 specie marine distribuite su più di 150 km². Nonostante la presenza di uccelli, tassi, foche e storni, questo è un luogo di incredibile calma.

4.Garnish Island, Co.Cork

Ferry, Garnish Island, Seals, Glengarriff, Co. Cork

Nascosta nel porto di Glengariff, l’isola ospita una serie di giardini ornamentali originariamente opera dell’ex proprietario John Annan Bryce e del progettista di giardini edoardiano Howard Peto. Grazie alla sua posizione riparata e al clima quasi subtropicale, è ancora oggi possibile osservare una ricca varietà di piante e una colonia di foche grigie sulle rocce meridionali.

5. Burren, Co, Clare

Foto di Brian Morrison ©Clare County Council

Questo vasto altopiano calcareo dall’aspetto lunare si estende fino all’oceano e ospita delicate piante alpine, orchidee e vaste distese erbose. Sotto la superficie della pietra lunare c’è un ricco mondo sotterraneo: le Grotte di Ailwee creano un sistema labirintico con laghi, cascate sotterranee e profondità carsiche. Sono anche uno dei pochi sistemi di grotte dell’isola che possono essere esplorati senza attrezzature speciali.

6. Copper Coast, Co. Waterford

Foto di Luke Myers ©Fáilte Ireland/Tourism Ireland

Il Copper Coast European Geopark di Waterford è un bellissimo tratto di costa. Con un’estensione di 25 km da Tramore, località di epoca vittoriana, questo breve tratto custodisce tesori come spettacolari scogliere, insenature, faraglioni e splendidi panorami. Prende il nome dalle miniere di rame che un tempo punteggiavano la zona.

7. Keem Strand, Achill Island, Co. Mayo

Foto di Kelvin Gilmor ©Failte Ireland

Achill island può vantare da sola cinque spiagge riconosciute Bandiera Blu e una di queste è Keem Strand, citata tra le migliori spiagge nel mondo da Condé Nast. La spiaggia si trova nella Keem Bay, una baia a forma di cavallo, circondata dalle scogliere di Benmore: lungo la loro cima, si possono fare passeggiate mozzafiato di 1,5 km verso Achill Head, la punta più occidentale di Achill Island.