Salisburgo, le bellezze protette dall’UNESCO e i festival

Salisburgo incanta per la sua bellezza grazie a tanti elementi che la contraddistinguono e la rendono unica. La posizione unica tra il fiume e le montagne, i colori,le piazze, i palazzi barocchi, la musica e i colori.

Le cinque piazze della città vecchia sono il cuore del patrimonio dell’UNESCO che, quest’anno, compirà i sui primi 25 anni dal riconoscimento ufficiale. Residenzplatz, Domplatz, Mozartplatz, Kapitelplatz e Alter Markt sono le piazze imperdibili e iconiche da vedere assolutamente a Salisburgo che insieme alla fortezza di Hohensalzburg formano il patrimonio UNESCO della città austriaca.
Il 22 aprile 2022 a Salisburgo sarà organizzato un Open day per mostrare le bellezze della città in occasione della giornata internazionale del patrimonio mondiale dell’UNESCO ( 18 aprile).
Il monastero francescano sito tra il Duomo e il quartieri dei festival riflette la storia movimentata di Salisburgo dalla Iuvavum (era il nome della città in epoca romana) ai giorni nostri.

aged fortress square with leafless tree
Photo by Alexander Kozlov on Pexels.com

Una passeggiata per i vicoli di Salisburgo

Il centro storico della città di Salisburgo, Patrimonio dell’Umanità, comprende un totale di circa 1.000 oggetti e una superficie di 236 ettari (zona centrale I). Impossibile visitare la città senza imbattersi in edifici, statue e simboli in pietra, marmo o legno che non testimoniano l’importanza e lo sviluppo di Salisburgo. Chiese, cappelle, monasteri e cimiteri variano con giardini e castelli e si aggiungono all’ensemble famoso in tutto il mondo. La magia di Salisburgo emerge anche durante una passeggiata tra i vicoli e i passaggi del centro storico. Ognuno di questi 13 passaggi, che collegano la Getreidegasse con le strade parallele, ha il suo fascino, apprezzato sia dalla gente del posto che dai visitatori.

Music City Salisburgo – W. A. ​​Mozart, Festival di Salisburgo e Adventsingen

I principi-arcivescovi di Salisburgo furono grandi mecenati delle belle arti e gettarono così le basi per Salisburgo come città della musica e dei festival.
Nel corso dei secoli, la musica di corte di Salisburgo ha saputo competere con i migliori d’Europa. Il padre di Wolfgang Amadeus Mozart, Leopold, venne a Salisburgo per motivi professionali.
Suo figlio era considerato un bambino prodigio (1756 – 1791) ed è il figlio più famoso della città. Nel 1880 fu fondata la Fondazione Mozarteum, 40 anni dopo il Festival di Salisburgo. Con la Camerata Salzburg, la Philharmonie Salzburg e l’Orchestra Mozarteum, la città vanta orchestre di prim’ordine e ogni anno a Salisburgo si svolgono circa 4.500 eventi musicali e culturali. Ogni domenica alle 11:45 si svolge un evento musicale particolarmente suggestivo: un’usanza storica viene commemorata durante il Turmblasen (musica dalla torre della tromba) presso la Fortezza di Hohensalzburg. In passato, i trombettieri da torre venivano usati per avvertire di pericoli o per accompagnare occasioni importanti.

Festival di Salisburgo: tre rinomati festival musicali all’anno

  • Il Festival di Pasqua di Salisburgo è stato fondato dal direttore d’orchestra Herbert von Karajan e dal 1967 integra il programma del festival di Salisburgo. Il fulcro del Festival di Pasqua di Salisburgo dal 9 al 18 aprile 2022 sarà il “Lohengrin” di Richard Wagner. Il tenore americano Eric Cutler canterà il ruolo del protagonista, Christian Thielemann dirigerà la Sächsische Staatskapelle Dresden. Questa grande orchestra internazionale riceverà al Festival il Premio Herbert von Karajan. Verrà eseguita l’Alpensinfonie di Richard Strauss, l’opera che il compositore dedicò “in segno di gratitudine all’orchestra reale di Dresda” nel 1915.
  • Il Festival di Pentecoste di Salisburgo è stato avviato nel 1973 da Herbert von Karajan come i Concerti di Pentecoste – dal 2012 la cantante italiana Cecilia Bartoli è stata responsabile • del direttore artistico. Il programma del Festival di Pentecoste di Salisburgo dal 3 al 6 giugno 2022 ruota attorno alla città spagnola di Siviglia. L’opera Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini vedrà Cecilia Bartoli nel ruolo di Rosina, il ruolo in cui una volta ha debuttato come professionista. Il programma del concerto è anche dedicato all’essenza della cultura andalusa. www.salzburgerfestspiele.at
  • Il Festival di Salisburgo in estate è il festival più importante del mondo per la musica classica e le arti dello spettacolo. Dal 18 luglio al 31 agosto 2022, il Festival di Salisburgo presenterà 174 spettacoli in 45 giorni in 17 sedi. I punti salienti dell’opera includono Il flauto magico di Mozart e l’Aida di Verdi. Oltre a Jedermann, il programma teatrale include Reigen di Schnitzler. Oltre all’Ouverture Spirituelle dal titolo Sacrificium, i concerti saranno caratterizzati da orchestre e solisti di prim’ordine. www.salzburgerfestspiele.at

Altre informazioni:


Tourismus Salisburgo, Auerspergstraße 6, 5020 Salisburgo, Austria,
Tel.: +43/662/889 87 – 0,
Fax: +43/662/889 87 – 32,
www.salzburg.info,
#visitsalzburg